Caldo e afa sono i rischi più frequenti per i nostri pets

Quando il termometro sale, anche gli animali soffrono: afa, colpi di calore e scottature sono in agguato anche per loro. Per difenderli, i veterinari danno utili consigli.

  1. Nelle giornate più calde, meglio limitare le uscite al mattino e alla sera. Passeggiate e giochi nelle ore del mezzogiorno potrebbero fare salire troppo la temperatura del nostro amico animale. Se proprio dobbiamo uscire, attenzione alle zampe: cerchiamo di farlo camminare sull’erba delle aiuole o all’ombra evitando l’asfalto e, in spiaggia, la sabbia bollente.
  2. Attenzione ai colpi di calore soprattutto se l’animale è anziano, cucciolo, in sovrappeso, ha problemi respiratori o cardiaci. I boxer, i pechinesi e altri cani e gatti dal muso schiacciato fanno molta fatica a respirare in condizioni di caldo estremo. Se notiamo i segni di un colpo di calore come sguardo spento, respiro affannoso, difficoltà a camminare o a stare in equilibrio e vomito, spostiamolo in una zona fresca e refrigeriamolo con un telo bagnato. Dissetiamolo a piccoli sorsi fino a quando non mostrerà di stare meglio, poi portiamolo da un veterinario.
  3. Se li lasciamo soli in casa mettiamo un paio di cubetti di ghiaccio nella ciotola in modo che la sua acqua resti fresca. Possiamo anche lasciare una bottiglia d’acqua semipiena in congelatore durante la notte e avvolgerla in un asciugamano prima di metterla nella sua cuccia: creerà un luogo fresco dove riposare e darà sollievo.
  4. Non lasciamoli mai, nemmeno per un minuto, soli in auto. La temperatura può salire a livelli insostenibili in tempi rapidissimi.
(Visited 22 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *