Natale con i cani, il decalogo per feste felici a quattro zampe

É Natale anche per loro, i nostri magnifici amici cani. Natale, però, e più in generale le feste peri nostri cani possono essere momenti di grande stress con cambiamenti radicali della routine quotidiana.

Ecco un decalogo per vivere bene le festività con i nostri cani:

  1. Il cane non è un regalo di Natale: se decidete di regalare a qualcuno un cane tenete a mente che si tratta di un impegno per tutto l’anno e per tutta la vita. È giusto tenere presente che si tratta di una scelta irreversibile, che va presa dopo un’attenta valutazione di pro e contro. Non acquistate il cane, ma scegliete di fare del bene adottando dai canili. Nella sezione “adozioni” della nostra app trovate tanti amici a quattro zampe in attesa dell’affetto di una famiglia.
  2. Un regalo è sempre gradito: le feste sono sempre un buon momento per ricordare ai nostri amici a quattro zampe l’affetto che proviamo per loro. Tra i vari regali sotto l’albero che ormai vengono scartati dai nostri cani ci sono gadget, giocattoli e capi d’abbigliamento.
  3. Il regalo migliore è il tempo: è sicuramente il regalo che più apprezzerà, soprattutto durante le feste, momento dell’anno in cui si può stare tutti insieme e far sentire al nostro cane l’affetto della famiglia.
  4. Spostamenti: se c’è la possibilità di spostarsi in vacanza, per andare dai parenti o amici, è importante chiedere al veterinario se è necessaria una profilassi antiparassitaria. Chi vuole andare all’estero, ovviamente, dovrà essersi mosso per tempo per controllare tutta la regolamentazione sulle vaccinazioni previste per la destinazione.
  5. Decorazioni natalizie: nastri, luci, palline e piante abbelliscono le vostre case ma possono rivelarsi pericolosi per il vostro cane. Gli addobbi hanno delle forme invitanti per i cuccioli, se il vostro cane ha la tendenza ad ingerire oggetti fate attenzione alle palline più piccole e cercate di metterle nella parte superiore dell’albero. Evitate di decorare la vostra casa con decorazioni di vetro perché potrebbero rompersi e ferire il vostro cane. Attenzione anche alla stella di natale: se ingerita o masticata può essere tossicae può avere un effetto irritante per le mucose. Questa pianta secerne una linfa che può provocare vomito e intossicazione. Non è mortale, ma certo è meglio evitare.
  6. Ospiti e parenti: una casa piena di ospiti potrebbe essere fonte di stress e di nervosismo per il vostro cucciolo. Cercate sempre di farlo sentire a proprio agio e di farlo interagire e integrare. Se il cane è timoroso e non ama la confusione mettetegli a disposizione un luogo più tranquillo, ad esempio una stanza dove si può ritirare in caso di bisogno. Avvisate i vostri ospiti di non avvicinarsi in modo irruento e ingombrante e di aspettare che il cane prenda confidenza e si avvicini spontaneamente. Una buona abitudine è far incontrare il vostro cane con gli ospiti in “campo” neutro magari accogliendoli al portone di casa e fare 4 passi tutti inseme.
  7. Menu “canino” delle feste: l’alimentazione è una cosa personale e specifica per ogni cane e va rispettata anche durante cenoni e festività. Una volta capito che il vostro menù non è a misura del vostro animale domestico si può coinvolgerlo comunque nei festeggiamenti offrendogli uno snack preconfezionato oppure preparati home made con ingredienti genuini e adatti a lui, un buon compromesso tra la voglia di sorprenderlo e l’attenzione a quello che mangia.
  8. Tavole imbandite sì, ma niente avanzi del cenone: se già durante il resto dell’anno non è buona abitudine dare da mangiare gli avanzi al cane, in questo periodo è bene evitare di far arrivare nelle ciotole ciò che mangiate. I cibi e le pietanze elaborate cucinate durante le feste non sono l’ideale per la sua alimentazione. Ai cani non bisogna dare cibi molto processati, che contengono aglio e cipolla, soffritti o aromi. L’arrosto meglio di no, non fa al caso loro. Il loro cibo delle feste deve essere bilanciato e high quality. Ricordate che il cioccolato per i cani è un veleno
  9. Sì agli assaggi ma con moderazione: se proprio non riusciamo a trattenerci dal rendere il cane partecipe dei nostri pranzi possiamo tener presente che un piccolo assaggio farà felice il vostro cane, ma alcuni alimenti presenti sulle nostre tavole sono tassativamente vietati: bandito il panettone con l’uvetta, è tossica; idem cioccolato e dolci al cacao. No alla frutta secca e in particolare alle noci di macadamia, sono tossiche. Concediamogli un pezzetto di alimento sicuro, come della carne al naturale, uno sgarro eccezionale ma non dannoso.
  10. Fuochi d’artificio e botti: i cani non li amano e alcuni ne sono terrorizzati. Durante i festeggiamenti evitiamo di esporli direttamente al lancio di fuochi e mortaretti e di trovare loro un posto riparato, lontano da porte e finestre. È importante non lasciarli da soli. In caso di stress è meglio se a rassicurarlo sia il proprietario del cane. In generale, sarebbe bello non ci fossero!
(Visited 10 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *