Can che abbia non morde, ma se il vicino si lamenta siamo responsabili?

Il cane ha il diritto di abbaiare, specie se qualcuno si avvicina al relativo territorio, fa parte della sua natura come riconosciuto anche dalla giurisprudenza.

Prestiamo però attenzione se il nostro cane abbaia costantemente, quando lasciato solo o per cause ignote, perché in questo caso molto probabilmente manifesta un malessere che ben può essere risolta con un percorso insieme ad un educatore cinofilo e/o un veterinario comportamentalista.

Mi raccomando mai improvvisare somministrando tranquillanti o medicinali senza chiedere specifico parere e visita da parte del veterinario che è unicamente in grado di valutare, se ne sussistono i presupposti, il percorso da far fare al cane.

Niente paura, quindi, se il nostro quattrozampe abbaia al rumore del citofono o in altre situazioni particolari, il vicino non potrà contestarci alcunché ma dobbiamo evitare, anche per il quieto vivere, di arrecare disturbo al condominio con rumori costanti o notturni.

Ma entriamo un po’ di più nel dettaglio legale della questione “abbaio”.

L’eventuale disturbo di uno o più cani può configurare, secondo il codice civile la responsabilità per le così dette “immissioni”( rumori, bisogni, pappa ecc) qualora superano, come recita l’articolo, la normale tollerabilità.

Attenzione, però, si è eventualmente responsabili solo in caso di accertata intensità del rumore che deve superare la “normale tollerabilità” .

Il disturbo deve essere provato non può essere presunto.

Ma si rischia una denuncia ?

Secondo un orientamento giurisprudenziale consolidato, non sussiste il reato di disturbo alle occupazioni ed al riposo delle persone previsto nel codice penale qualora sia un solo soggetto a lamentarsi, ma per disturbare la quiete pubblica deve esserci la segnalazione di più  persone che manifestino il disagio.

Insomma possiamo concludere, fermo restando il rispetto per il vicinato e il benessere animale, che il cane ha diritto di abbaiare essendo una manifestazione della sua natura, ovviamente è meglio prevenire eventuali bisticci per vivere serenamente e in armonia.

A cura di 

Claudia Taccani 

Avv. e Responsabile Sportello Legale OIPA Italia Odv

(Visited 20 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *