Godersi la primavera con il proprio cane

Fare jogging con Fido: quello che devi sapere prima di iniziare

Primavera alle porte e il richiamo, verso la natura e l’aria aperta, è irresistibile sia per te che per il tuo cane?

Per umani e pet l’arrivo della bella stagione è sinonimo di voglia di passare tempo fuori casa, godersi il sole più caldo, rispetto ai mesi invernali, l’aria frizzante e i profumi di primavera.

Cosa c’è di meglio che fare sport outdoor insieme?

Tra i numerosi sport che puoi praticare con Fido, correre e fare jogging è di sicuro il primo della lista.

La corsa è una delle attività tra le più rilassanti e stimolanti per entrambi ma ci sono degli accorgimenti necessari per farlo in sicurezza.

In questo articolo parleremo delle cose che devi sapere prima di iniziare a fare jogging con il tuo amico a 4 zampe.

Correre con il proprio cane e un’attività divertente che aiuta anche il cane a scaricare le energie e indirizzarle in un’attività sana.

Affinché sia un’esperienza gradevole per entrambi cerca di mantenere un ritmo costante e di andare a velocità sostenuta.

La corsa è salutare per tutti, animali e umani. Stimola la circolazione, aiuta la coordinazione, consuma calorie tenendo sotto controllo il peso e scatena le endocrine, l’ormone della felicita.

Ma ci sono degli accorgimenti fondamentali e fattori da considerare e da conoscere prima di esordire in una attività podistica a.…6 zampe:

  • Razza
  • Età
  • Condizioni di Salute
  • Meteo e temperature
  • Ascolta il tuo cane

Molto probabilmente hai visto cani felici farsi una corsetta mattutina con i propri proprietari, mantenendo il ritmo e divertendosi.

Ma avrai anche osservato cani trascinati al guinzaglio con la lingua di lato, faticando e facendo fatica a respirare, non riuscendo a stare dietro al loro umano.

Non è solo crudele ma è pericoloso e può anche essere mortale per il cane.

Prima di iniziare è sempre meglio chiedere un consiglio al proprio veterinario.

Affermazioni come “I cani sono fatti per le distanze corte e gli sprint” o “L’obesità canina è una piaga, l’attività fisica anche per il cane è di cruciale importanza” sono affermazioni relativamente vere.

Possono essere vere per alcuni cani e totalmente false e fuorvianti per altri.

Le razze contano

Cani come i Pastori Australiani, e soprattutto Levrieri e Greyhounds sono nati e selezionati per correre, soprattutto su distanze corte ma ad alte performance. Insomma, i Marcel Jacobs canini!

Altre come i Dalmata, Weimaraner, Pointer in generale, Husky, Labrador e Golden Retriever e non solo sono razze conformate per la resistenza e le lunghe distanze.

Insomma, cani di taglia grande e media, con le gambe lunghe sono perfetti compagni da corsa.

Al contrario le razze chiamate “brachicefale”, non sono fatte per correre. Si includono Carlini, Bulldog, Boxer Shih Tzu e i Bulldog Francesi e tutte le razze con il muso schiacciato.

L’apporto di aria che incamerano è ridotto e soffrono di insufficienza respiratoria. Correre con loro per una attività sportiva può arrecargli più danni che benefici.

Un’ altra categoria di razze nei confronti delle quali è doveroso porre particolare attenzione sono i cani con la colonna vertebrale allungata rispetto agli arti, come i Bassotti, i Basset Hound e i Corgi… quelli che comunemente ormai chiamiamo i “sausage dogs”!

Infatti, la loro spina dorsale è delicata e a rischio di traumi. Correre per loro, come richiede l’attività sportiva del jogging potrebbe fargli davvero male.

Per quanto siano adorabili e comici mentre corrono, la sproporzione del loro corpo può arrecare gravi danni alla loro salute.

Insomma, la morale di questa valutazione e analisi è che i meticci che popolano i canili sono, anche per robustezza una scelta etica e non solo, da preferire a cani con pedigree ma spesso delicatissimi!

L’età e la salute del cane

Anche l’età gioca un ruolo da non sottovalutare.

Correre con un cane troppo giovane o troppo vecchio potrebbe essere nocivo per la sua salute.

I cuccioli non hanno ancora le ossa ben formate e potrebbe arrecare loro danni irreparabili al sistema osseo. Razze giganti come i Pastori Tibetani e Bavaresi o i Terranova impiegano molto più tempo a svilupparsi che i loro coscritti più piccoli. Per correre devono essere cresciuti a sufficienza.

La corsa per i cani anziani, spesso con patologie come osteoporosi, obesità cronica, problemi cardiaci o displasia all’anca può arrecare danni irreparabili, perché ricordati che Fido tende sempre a sfiancarsi e andare ad oltranza, andando oltre le proprie possibilità fisiche.

Queste attenzioni valgono per cani affetti da patologie congenite dalla nascita, con problemi di salute. In tal caso il consulto del veterinario e obbligatorio per non rischiare di peggiorare la situazione.

Molto probabilmente lo specialista suggerirà di fare delle passeggiate tranquille, a ritmi adatti alla salute e alla razza del tuo amico a 4 zampe

Il clima

Altra accortezza da non sottovalutare è il clima: freddo e caldo estremo sono elementi che giocano un altro fattore cruciale.

Considera sempre il fattore meteo e temperature prima di uscire di casa per una corsa con il tuo cane e ponderalo con la razza: un Husky non ha problemi a correre al freddo, mentre un Rhodesian Ridgebacks è “programmato “per reggere bene il caldo.

È necessario che tu sia al corrente dei rischi che possono incorrere facendo jogging con il tuo cane a temperature agli antipodi.

In caso di freddo i rischi includono l’ipotermia, il congelamento delle estremità e soprattutto che i polpastrelli si danneggino per il sale, come per ultimo l’avvelenamento dalle sostanze usate sulle strade, spesso tossiche.

Ricorda sempre di considerare una protezione per le zampe.

Non da ultimo, sempre per proteggerlo dal freddo, se non ha per natura un pelo folto, regalagli un cappottino per tenergli più caldo.

Il clima caldo nasconde altrettante insidie da tenere bene in mente per evitare spiacevoli corse al pronto soccorso veterinario.

Tieni conto che il cane non è in possesso dei pori e non suda: l’unico modo per lui di compensare la temperatura interna ed esterna è attraverso la bocca.

Colpi di calore, disidratazione, polpastrelli bruciati dall’asfalto rovente sono tra i principali danni che puoi causare se andate a fare jogging in orari troppo caldi.

Fai spesso delle pause per farlo bere, e fai il test della mano per 5 secondi, sull’asfalto, per valutare se non brucia. Significa appoggiare il dorso della mano sul suolo per cinque secondi, se non è troppo caldo per te, non lo sarà neppure per il tuo cane. correre con Fido sull’erba o in zone ombreggiate.

Per ultimo, se ti diletti ad una corsetta, magari al parco o sul lungomare la mattina presto o verso il tramonto, considera se il luogo è molto popolato.

In caso di un luogo gremito di umani e cani, se il tuo cane si distrae facilmente, non si relaziona o è aggressivo con i suoi simili, la corsetta rilassante potrebbe trasformarsi in un girone infernale.

Se invece il tuo cane non ha problemi di socializzazione sarà una esperienza memorabile e paradisiaca, che rilassa e rende felici tutti e due.

Ascolta il tuo cane

Mentre correte insieme poni attenzione al tuo cane.

Come ricordato all’inizio di questo articolo, non c’è cosa più brutta, per chi ama i cani, di vedere un podista concentrato su sé stesso con il suo cane che arranca alle sue spalle. È davvero odioso e ti fa venire voglia di segnalare l’abuso attraverso la nostra Zampy.

Se hai le cuffie o se hai gli occhi costantemente sul Fitbit o il cellulare è difficile che ti accorgi che il tuo cane è a disagio o ha bisogno di bere.

Se desideri un compagno di allenamento devi davvero considerare il tuo cane come un partner.

Non importa quanto sia in salute e quante volte avete fatto jogging insieme senza che qualcosa fosse andato storto, c’è sempre un rischio che qualcosa possa succedere e devi essere preparato, informarti e chiedere un consulto al tuo veterinario.

Osserva i segnali che il tuo cane ti manda, come il leggero zoppicare, se resta indietro non incalzarlo tirando il guinzaglio, se si ferma per una pausa, respirando affannosamente o dando segni di disidratazione (lingua laterale ed ispessita, pupille dilatate, per esempio). Fai attenzione, ogni corsa e ogni volta.

Correre con il proprio cane può essere una esperienza totalizzante e piacevolissima.

Vi permette di rafforzare il vostro legame, uno stimolo reciproco che vi migliora, sia mentalmente che fisicamente.

È bellissimo tenersi in forma insieme ma è altrettanto importante farlo con consapevolezza.La corsa è solo uno degli sport che puoi fare all’aria aperta con il tuo cane. Nei prossimi articoli approfondiremo altre attività come il nuoto, il trekking e il doga! E se non sai di cosa si tratta segui Zampy

Tu corri con il tuo cane? Quanto jogging fate insieme?

Scrivicelo nei commenti!

(Visited 35 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *