Il cavallo, un privilegio

Nel 1995 Nicholas Evans scrisse un libro che divenne presto un best-seller da cui venne tratto l’omonimo film: ‘L’uomo che sussurrava ai cavalli’. Il libro ha venduto sinora oltre 15 milioni di copie. Tom Booker, il cowboy protagonista della storia insieme alla giovane Annie, ha il dono di ‘sussurrare’ ai cavalli, una capacità che deriva da una sensibilità̀ rara che gli permette di comprendere e addestrare anche i cavalli più ‘indomabili’. Questa rara sensibilità e profondità di spirito gli consentono di penetrare anche nell’animo umano. Quando il libro uscì fu interpretato come una bella storia ma ai più risultava incomprensibile come questo cowboy riuscisse a entrare in comunicazione con i cavalli, al punto che molti considerarono le situazioni del film irreali. In realtà, negli ultimi 15 anni, le tecniche di addestramento incentrate sull’istinto naturale del cavallo, sulle conoscenze etologiche tipiche della sua specie – quello che oggi chiamiamo horsemanship – sono diventate la base di numerose scuole che hanno diffuso in tutto il mondo i principi di equitazione basati sull’etologia e sulla comunicazione con il cavallo.

Eppure, nonostante ciò, nonostante l’importanza che questa meravigliosa creatura della natura assume da sempre nelle nostre vite, i programmi televisivi, le riviste di settore, i giornali e il web sono pieni di storie di maltrattamenti e violenza sui cavalli. L’indifferenza, che sia mera ignoranza o crudeltà volontaria, sembra diventata ovvia. Sembra che interagire con i cavalli faccia emergere il meglio oppure il peggio di noi umani. Eppure, l’evoluzione dell’uomo è talmente legata alla sua esistenza che senza di lui, il cavallo, la nostra storia sarebbe totalmente diversa. Questa considerazione dovrebbe invitare alla riflessione e risvegliare la nostra coscienza ogni volta che un gesto di rabbia affiora in noi per imporgli la nostra volontà, ogni volta che assistiamo a una violenza e ci voltiamo dall’altra parte, ogni volta che abbandoniamo il nostro vecchio cavallo al suo destino dopo che ci ha accompagnato devoto per anni, ogni volta che lo lasciamo chiuso in box per giorni, ogni volta che lo montiamo malamente, ogni volta che…

Cavalli & Cavalieri Susanna Cottica

(Visited 23 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *