Storia di Silvia, con lei in mille a pulire le spiagge di Castiadas e Costa Rei Sardegna dopo l’estate

L’ambiente non si tutela e salva solo a suon di leggi e sanzioni ma con buoni esempi.

Lo Stato siamo noi. E dal singolo possono partire slanci e iniziative che possono contribuire a fare la differenza e invertire la rotta. Il cambiamento nasce da ìl basso. Lo sta dimostrando una giovane sarda, che da circa cinque anni porta avanti la sua battaglia per ripulire le spiagge dopo il passaggio dell’uomo. La maleducazione e l’inciviltà di tanti contro il senso civico di una sola persona.

Lei è Silvia Spano, 23 anni, originaria di Castiadas, a Sud della Sardegna. Fa la baby sitter, la commessa e lavora per una azienda di vendita diretta ma  ma dopo la stagione estiva, appassionatamente accompagnata dai genitori e dal fidanzato, passa palmo a palmo  le spiagge di Castiadas, di Costa Rei, vicino al Comune di Muravera, raccogliendo tutti i rifiuti lasciati incivilmente dai fruitori di quel territorio.

All’agenzia Agi che l’ha scoperta Silvia spiega: “Sono sempre stata molto sensibile ai temi del rispetto dell’ambiente e degli animali. A 18 anni sono andata a vivere a casa mia, sono diventata autonoma, ho preso la patente, un’auto e da quel momento ho semplicemente deciso che avrei voluto provare a tenere piu’ pulite le spiagge della mia zona per il bene mio, del mio paese, ma in generale di tutti. I rifiuti abbandonati danneggiano chiunque, ma anche la natura e gli animali”.

Silvia ha creato il gruppo Facebook ‘Salviamo le nostre spiagge Castiadas e Costa Rei’. Oggi sono già in mille ad aderire. Il sogno di una persona è diventato il progetto di una comunità.

“Ho cercato di rendere partecipe anche il comune di Castiadas e ho sempre avuto un aiuto da parte di chi viene a ritirare a casa la spazzatura che raccolgo. Il sindaco Eugenio Murgioni e’ stato fin da subito molto disponibile e sensibile. Sia lui che il vicesindaco mi hanno sempre dato un grossissimo supporto. Non ho, purtroppo, avuto lo stesso riscontro, invece, dal sindaco del comune di Muravera. Ho sempre fatto molta fatica a mettermi in contatto con lui. Non ci siamo mai sentiti personalmente”. Chissà che questa non sia la volta buona. Il bene attira il bene.

(Visited 16 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *