Dei robot per sostituire i cani

La relazione uomo-cane è unica al mondo. Millenni di storia insieme, un rapporto irripetibile che a scienza però vuole copiare per creare dei robot cosiddetti sociali, in grado di replicare per necessità comportamenti tipici del legame che si genera con i nostri quattro zampe.

Sarà questo il futuro per le persone sole?

Un nuovo studio condotto dall’Università di Glasgow di recente reso noto dalla rivista open access ‘Plos One’ spiega come i legami cane-uomo potrebbero guidare lo sviluppo di una nuova classe di robot sociali.

La finalità dovrebbe essere quella di alleviare la solitudine delle persone, specialmente nell’invecchiamento.

Lo studio parte dall’osservazione di 153 proprietari di cani, per poi riproporre nei “robot canini” un comportamento di empatia che possa appagare e dare quel beneficio mentale che nasce dalla presenza di un quattrozampe.

Una delle altre finalità è sviluppare tecnologie simili al comportamento degli animali domestici.

(Visited 8 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *