Accarezzare o solo vedere un cane riattiva il nostro cervello. Scopri perché

Quando ci troviamo vicino ai nostri amici a quattro zampe, li vediamo, ci allontaniamo da loro o li accarezziamo, scatta nel cervello un’eccitazione emotiva più forte rispetto a stimoli non viventi. Tutto accade nella corteccia prefrontale del cervello. A rivelarlo è uno studio, pubblicato sulla rivista Plos One, condotto dagli scienziati dell’Università di Basilea, in Svizzera.

Sono state studiate le reazioni di 19 uomini e donne che hanno osservato, carezzato e giocato con un cane. Successivamente, i partecipanti hanno compiuto le stesse azioni con Leo, un peluche dalle sembianze simili a quelle di un leone. L’analisi ha mostrato che le risposte del cervello erano superiori nell’interazione reale. Accarezzare il cane era associato ai livelli di attività cerebrale più elevati. Addirittura, gli effetti continuavano anche quando i cani non erano più presenti nel campo visivo dei partecipanti.

Lo studio conferma l’importanza per la terapia clinica assistita dagli animali, che aiuta le persone a contrastare anche stress e depressione, per cui una migliore comprensione dell’attività cerebrale associata a queste dinamiche potrebbe essere utile a sviluppare nuovi approcci terapeutici. 

(Visited 11 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *