Il sindaco di Termoli vieta il lancio delle colombe alle cerimonie. “E’ abbandono”. Stop alle lanterne volanti

Quante volte abbiamo visto cerimonie concludersi con il lancio delle colombe e quante volte, ancora, abbiamo assistito all’accensione delle cosiddette lanterne cinesi volanti? A Termoli (Campobasso), un sindaco illuminato ha stabilito il totale divieto di questi usi con l’ordinanza numero 234 del 26 settembre 2022.

Il provvedimento è sia a tutela del mare e contro l’inquinamento, ma prevede anche una serie di misure a tutela degli animali, stabilendo il “divieto assoluto di rilasciare volatili in qualsiasi ambiente, ad eccezione di quelli curati degli autorizzati centri di recupero per animali selvatici”. In questo è compreso il divieto di far volare colombe o tortore in occasioni di feste ed eventi.

Si legge infatti nell’ordinanza:

“È consolidata abitudine liberare in occasione di matrimoni o altri eventi, colombi e tortore di provenienza domestica quale gesto di buon auspicio, che tuttavia può esitare nella morte certa degli esemplari liberati, in quanto vengono respinti dall’avifauna locale che li percepisce come competitori nella ricerca di cibo e nella occupazione del territorio, e in quanto sono assolutamente impreparati e inadatti alla vita in natura” si legge nell’ordinanza, che equipara questa prassi a “vero e proprio abbandono di animali domestici o che abbiano acquisito abitudini alla cattività”, punendola con le leggi vigenti”.

Ai trasgressori saranno comminate sanzioni pecuniarie fino a 500 euro secondo la gravità del fatto. L’ordinanza è stata trasmessa anche alla associazione ambientalista ambiente basso Molise oltre che ai Carabinieri Forestali di Abruzzo e Molise.

(Visited 5 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *