Posso portare il mio cane in ufficio? Libretto in regola e assicurazione primo requisito. Scegliamo bene con ZAMPYlife

Una delle frontiere di civiltà e segno del costume che cambia nella società è l’affermazione del diritto degli animali di poter essere con noi al lavoro, in ufficio.

I pionieri di questa conquista sono Pet Sitter International, nel 1999. Tutto prese il “decollo” grazie al “Take Your Dog to Work Day“, la giornata per “portare il tuo cane al lavoro”, celebrata a giugno.

Lavorare con il proprio animale, porta molti benefici. Ma occorre farlo nel rispetto delle norme.  Il programma Purina Human-Animal Bond Studies e condotta dall’University of Lincoln (UK) ha raccolto i dati negli Usa, rilevando che i lavoratori sono più concentrati (+33,4%), dimostrano una dedizione maggiore (+16,5%) sul lavoro.

Normative non ce ne sono in materia. Ogni azienda può fissare una “pet policy”. Fondamentale è avere il libretto delle vaccinazioni in regola e avere attiva una assicurazione che ci tuteli da qualsiasi rischio e danno verso terzi. E’ fondamentale. Dobbiamo scegliere bene, perché siamo responsabili al 100% del nostro amato pet.

Al proposito tra le offerte sul mercato, ricordiamo questa che propone un approccio etico e di attenzione alle esigenze dei nostri animali. Ecco dove puoi trovare tutte le informazioni: https://www.esselunga.it/cms/fidaty/grandi-partner/zampy.html

(Visited 6 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *