Gli italiani dicono NO agli animali nei circhi. E tu?

Nel luglio scorso è stata approvata in via definitiva dall’Aula della Camera dei deputati la nuova Legge sullo spettacolo. La nuova legge rinnova quella decaduta nel 2019 con la nuova delega al Governo.

Ma va chiuso l’iter legislativo entro nove mesi, serve quindi un Decreto Legislativo attuativo anche per la “revisione delle disposizioni nei settori delle attività circensi e degli spettacoli viaggianti, specificamente finalizzata al graduale superamento dell’utilizzo degli animali nello svolgimento delle stesse”.

La Legge Delega indica che gli oltre 2000 animali utilizzati dalle circa 200 attività circensi del nostro Paese devono trovare una nuova vita. Un quadro legislativo che si allinea finalmente con il “sentire” dei cittadini.

Un recente sondaggio voluto da Eurogroup for Animals e le sue organizzazioni membri, incaricato Savanta ComRes, ha voluto sondare il parere dei cittadini di diversi paesi sul circo con gli animali selvatici nei circhi. Gli stati interpellati sono stati Repubblica Ceca, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Polonia e Spagna.

Ecco l’esito: il 77% degli italiani è contrario all’impiego di animali, e lo è anche il 68% dei cittadini europei. Solo il 10% degli italiani e il 20% degli europei crede che i circhi che mostrano animali selvatici siano educativi.

E’ un grande passo avanti.

Due terzi degli intervistati concordano sul fatto che l’uso di animali selvatici nei circhi sia crudele (68%) e non necessario (66%) e sei intervistati su dieci concordano sul fatto che sia obsoleto (59%).

• Almeno sei intervistati su dieci concordano sul fatto che:

o I circhi che utilizzano ancora animali selvatici devono reinventarsi sviluppando spettacoli di alta qualità con artisti umani (69%)

o Preferirebbero visitare i circhi con artisti umani anziché animali selvatici (64%)

o Gli animali selvatici non dovrebbero essere utilizzati per l’intrattenimento pubblico (68%)

o L’uso di animali selvatici nei circhi non ha posto nella società moderna (61%)

• La stragrande maggioranza degli intervistati concorda sul fatto che l’UE dovrebbe garantire che gli usi crudeli degli animali non siano consentiti (83%). La maggioranza degli intervistati concorda inoltre sul fatto che l’UE dovrebbe vietare l’uso di animali selvatici nei circhi (62%) e, in misura minore, l’uso sia di animali selvatici che domestici (54%).

(Visited 5 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *