Babbo Natale porta un altro Comune Pet Friendly. Busto Arsizio, un modello da 10 e lode

di Stefania Piazzo – Arriverà il giorno in cui la qualità dei servizi di un Comune verrà valutata anche in base a quanto dimostrerà di poter e saper fare nei confronti degli animali. La cronaca ci dice che Babbo Natale passa a Busto Arsizio portando importanti novità per i proprietari di cani grazie alle iniziative del Comune che avranno il via dal prossimo febbraio: nuovi spazi di sgambamento, un presidi in area cani, un telefono aperto per le consulenze chieste dai proprietari, il patentino che, previsto già per ordinanza ministeriale dal 2009, viene proposto a tutti i cittadini e non solo riservato a chi ha cani problematici. Il pacchetto pet friendly è stato esposto alla stampa locale ma ha una valenza a nostro avviso nazionale per il modello che viene offerto ai cittadini costruisce un “sistema” che guarda al benessere a tutto tondo. Ecco i quattro pilastri: patentino “Cittadino a sei zampe”, presidi cinofili in area cani, educazione nelle scuole, un telefono aperto per consulenze e aiuto, denonimato “L’educatore risponde”. Si andrà dai consigli prima che un cane arrivi a casa sino a suggerimenti per la relazione corretta e per eventuali problemi comportamentali. Il servizio sarà attivo tre giorni alla settimana, in 2/3 ore al pomeriggio.

Aspetto non trascurabile riguarda le aree cani. Come ha affermato alla stampa l’assessore alla sicurezza, Salvatore Loschiavo, le aree saranno presidiate: «Si interverrà su criticità strutturali, gestionali e sociali. Questo avverrà sabato e domenica pomeriggio». Ultimo ma possiamo dire a nostro avviso il più importante come investimento, il percorso nelle scuole: «Andremo  a tenere lezioni per educare i ragazzi a un corretto comportamento. L’attività tra l’altro è finalizzata anche a sviluppare il senso di responsabilità, l’amore per la natura e il rispetto per l’altro».

Busto deve ringraziare non solo il Comune ma il lascito che consente di mettere in pista il progetto, grazie a quanto la signora Rosalma Rossi ha voluto donare alla sua comunità.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *