Seconda vita – “Battiti di coda”, nasce a Pietra Ligure l’oasi per tutti gli animali disabili e la pet therapy

Un gallo trovato in tangenziale a Milano. Ricci investiti che non riescono più ad “appallottolarsi… Ma anche Coco, coniglia xxl che partecipa alle sedute di Interventi assistiti con gli animali con bambini oncologici o in pediatia… Tartarughe d’acqua dolce, una germanina operata da poco ad un’ala che condivide il laghetto con un germano maschio cieco…

Tutti vivono fino all’ultimo giorno grazie all’associazione di Pietra Ligure che si autofinanzia, “Battiti di coda”, presieduta da Elena Migliorini.

Così sul sito dell’associazione si legge che “Il recupero degli animali in difficoltà si è evoluto in molti anni per la passione condivisa tra Mamma Flavia (da cui il nome “OASI DI FLAVIA”) e me Elena, che fin da piccola sono stata educata al rispetto e all’empatia verso ogni tipo di animale. Ogni qualvolta durante la vita capitava di incontrare in difficoltà, una piccola chiocciola finita sulla strada dopo un temporale, o un tasso investito da un auto, noi non ci siamo mai voltate dall’altra parte ma ci siamo attivate mettendo il massimo impegno per aiutarli. Pian piano, con molta dedizione e studio siamo cresciute in costante miglioramento fino ad avere una conoscenza tale da diventare un punto di riferimento, sul territorio ligure, sia per amici che conoscenti, sia per chiunque trovasse un animale in difficoltà avente diritto d’una seconda occasione di vita; il nostro impegno ed operato, è rivolto verso un messaggio di consapevolezza di rispetto per ogni creatura vivente, per questo motivo accogliamo molto volentieri visitatori e piccole strutture scolastiche che desiderano avvicinare i ragazzi al meraviglioso mondo animale”.

(Visited 3 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *