Feste in sicurezza purché il gatto non mangi questi cibi

Non ci siamo solo noi seduti a tavola. La casa è il rifugio anche dei nostri animali, con tutte le comodità ma anche le insidie che possono arrivare dal piano di cottura, dal frigorifero o dalla borsa della spesa. Il fatto che i gatti siano carnivori per eccellenza, questo non significa che tutto sia concesso a tutela della loro salute.

Ci sono infatti alimenti che possono nuocere gravemente, come il pesce crudo. Se mangiato in abbondanza, il consumo prolungato può ridurre pesantemente la tiamina, vitamina B importante per il metabolismo.

Stiamo impastando la farina con uova e burro per fare la torta o i biscotti? Attenzione all’uovo crudo, poiché anche se consideriamo sano l’uovo, il rischio di salmonella va sempre preso in considerazione. Ma anche per il rischio di batteri che interferiscono nell’assorbimento della vitamina B. Meglio dunque offrirlo come pasto ghiotto solo una volta cotto. Anche per il latte non occorre pensare che sia il toccasana per Micio. Meglio prediligere latte senza lattosio e trattato proprio per il consumo dei felini domestici, prodotto che possiamo trovare nei negozi specializzati per animali.

Al bando anche aglio, erba cipollina, che possono causare gravi stati di anemia andando ad agire sui globuli rossi.

Niente uva, zero alcolici che causano anche stati di coma e la morte, cioccolato, scarti di cibo, ossa.

(Visited 14 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *