Animali selvatici, “basta” un catarifrangente blu per salvarli

A volte basta poco. Un catarifrangente blu può salvare la vita alla fauna selvatica quando attraversa la strada. La Provincia di Bolzano ha previsto di installare 750 catarifrangenti in zone considerate di transito e quindi di pericolo per la vita degli animali in procinto di spostarsi verso le carreggiate.

750 catarifrangenti blu anti-attraversamento fauna selvatica, che già si aggiungono a quelli messi in opera, sono stati infatti installati prima delle festività dal Servizio strade della Provincia di Bolzano. Serviranno a scongiurare investimenti nelle fasi solitamente più critiche ovvero crepuscolo e notte.

E’ noto che la rifrazione della luce crea una barriera luminosa percepita come pericolosa, in quanto blu, dagli animali. Dieci sono le statali interessate dall’installazione. I casi purtroppo di incidenti sono numerosi, solo se si pensa che in sei anni ne sono stati registrati 740 con il coinvolgimento della selvaggina.

L’assessorato invita tutti gli automobilisti, in prossimità di zone segnalate o vicino a prati e boschi, a rallentare la velocità, a suonare il clacson, ad abbassare i fari. L’ufficio caccia e pesca ricorda che la collisione con un capriolo equivale con una vettura a 100 all’ora equivale ad un impatto con un peso di mezza tonnellata. Un’ecatombe per il povero animale e per chi è alla guida. Prudenza e rispetto, dunque. Sperando nei catarifrangenti blu…

Foto di Scott Carroll 

(Visited 14 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *