Letargo di molti animali a rischio per le alte temperature

Non ci sono più gli inverni di una volta. Non è una battuta, è un gravissimo problema ambientale che sta completamente alterando il ciclo della vita, i suoi equilibri. Un allarme è partito in questi giorni sul Pollino, splendida area destinata a parco, di notevole pregio ambientale. I cambianti climatici stanno stravolgendo flora e fauna.

Scarsa neve, poca acqua… Saverio De Marco, guida ambientale escursionistica, intervistato da Greenme ha raccontato di aver trovato , margherite e viole fuori stagione e una “viola dell’Etna” a quasi 1900 metri (specie che fiorisce allo scioglimento delle nevi).

Ma in tilt c’è il mondo animale nel suo insieme tanto che De Marco ha addirittura affermato di aver avvistato un crostaceo di acqua dolce in alta quota, con tanto di schiusa delle uova. Il letargo per diversi animali è compromesso da un ciclo delle stagioni che non rispetta più la scansione dei ritmi biologici.

zampynews, notizieoggi

(Visited 4 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *