Recuperati dalla Lipu 6.105 selvatici nel Centro per uccelli marini e acquatici

 Ben 6.105 gli animali selvatici ricoverati ed oltre 17mila richieste di aiuto o di informazioni e 28mila ore di volontariato in un solo anno. E’ il bilancio delle attività 2022 del Centro recupero uccelli marini e acquatici (Cruma) della Lipu, che ha sede a Livorno. Nel solo territorio livornese, spiega una nota, sono stati effettuati 1076 soccorsi per un totale di 2884 pazienti ricoverati ma il Cruma si è occupato del soccorso e del recupero della fauna selvatica adulta anche nell’intera provincia di Pisa, con 350 soccorsi e un totale di 1260 ricoveri. Al Centro giungono poi selvatici provenienti da altre parti della Toscana e non solo, ragione per cui in un solo anno, sono stati raggiunti 6.105 ricoveri complessivi. “Numeri in continua crescita, anno dopo anno – sottolinea Nicola Maggi, animali e l’ambiente, ma anche di fiducia nel nostro operato, che ci dà stimolo a proseguire in questa direzione”.

Gli animali selvatici in difficoltà percepibili al centro, quando possibile, sono stati curati e infine liberati con percentuali di successo che variano dal 40% al 95%, in base ai casi clinici Poco più di 100 gli interventi chirurgici effettuati dall’equipe medica del centro, tra cui diversi casi di trapianti di penne remiganti realizzati su rondoni e rapaci e su un airone cenerino colpito da una fucilata .

Foto di ridge 

zampynews notizieoggi

(Visited 16 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *