Giorno della memoria – “Amici per sempre”. I cani che non hanno smesso di aspettare i deportati

Storie di deportati della Shoah e dei fedeli cani che non hanno smesso di aspettarli è il libro di Susan Bulanda, specialista del comportamento animale, addestratrice e docente alla Kutztown University in Pennsylvania.

“Leggendo il diario di Anna Frank -racconta- mi ha colpita il fatto che quelle famiglie fossero disposte a rischiare la vita pur di portare con sé, nei nascondigli, i loro animali. Dovevano dividere il cibo con il gatto e offrigli una cassetta con la sabbia. Dovevano tenerlo tranquillo durante il giorno. E così mi sono domandata cosa ne fosse stato di tutti gli altri animali delle vittime dell’Olocausto”.

«Ci concessero – si legge in una testimonianza – solo pochi istanti per dire addio a Hanni, il nostro cane, prima di spingerci verso la stazione e di farci salire sui vagoni già stipati di gente. Ancora oggi ho impressa nella mente l’immagine del mio amico e compagno, sulla porta, vicino all’uomo che si sarebbe occupato di lui, mentre lo salutavo con la mano. Almeno uno di noi era al sicuro.»

Mentre l’Europa, uno stato dopo l’altro, soccombeva alle forze naziste, non furono solo le vite di uomini e donne a venire distrutte. Moltissimi animali domestici, cani e gatti soprattutto, fino a quel momento compagni amati e fedeli dei loro amici umani, soffrirono le conseguenze delle deportazioni. Impauriti, soli, incapaci di accettare l’abbandono, eppure consapevoli che qualcosa di terribile stava accadendo ai membri della famiglia, gli animali sono stati le vittime collaterali della Shoah. Nei racconti di alcuni sopravvissuti all’Olocausto, molti dei quali erano solo bambini all’epoca, si intrecciano quegli eventi tragici con i ricordi dolci e nostalgici dei loro amati animali. Sono storie tristi o a lieto fine, che testimoniano la forza del legame tra uomini e animali.

Amici per sempre. Storie di deportati della Shoah e dei fedeli cani che non hanno smesso di aspettarli – Susan Bulanda. Piemme editore

zampynews, notiziaoggi

(Visited 172 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *