Belluno, città degli animali. 120 colonie feline e un lascito per migliorare il benessere dei pet

Anche “Belluno Città amica degli animali”. L’amministrazione ha provveduto a stanziare 800 euro per la cattura e la microchippatura dei gatti in colonia (8 euro a microchip), e altri 3000 euro per il servizio di cattura, custodia e mantenimento dei cani randagi; entrambi i servizi vengono gestiti dal Servizio Veterinario di Sanità Animale dell’Azienda ULSS 1 Dolomiti.

A occuparsi del progetto è Lorenzo Bortoluzzi, consigliere comunale capogruppo di Belluno al Centro e delegato a “collaborazione, cura e approfondimento della tematica Benessere degli animali”. Ai media locali ha spiegato che “Fin da subito abbiamo avviato un proficuo dialogo con associazioni e ULSS: uno dei primi atti sarà quello di aggiornare il regolamento sul benessere animale, con disposizioni che servano a garantire una migliore convivenza con i cittadini e ad aiutare a prevenire gli atti di maltrattamento. – spiega – Grande importanza sarà poi data a due temi: favorire il dialogo con i Servizi Veterinari per il Canile Sanitario, affinché la struttura rimanga operativa e centrale nel capoluogo, e capire quali sono le condizioni, anche attraverso strutture private, per poter garantire l’assistenza veterinaria h24”.

Ma non solo. «Grazie ad un cospicuo lascito, potremo realizzare importanti progetti per l’accoglienza di cani abbandonati; inoltre, stiamo anche lavorando all’individuazione di un’area per realizzare un’area di sgambamento cani completa di tutti i servizi».

A Belluno ci sono 120 colonie feline. “Ne rivedremo la gestione – ha detto Bortoluzzi -, cercando di limare i conflitti urbani e attuando azioni concrete per la loro tutela: non va infatti dimenticato che i mici in colonia sono patrimonio della collettività e protetti dalle norme vigenti”.

Intanto sono in attivo momenti formativi e culturali “per formare i nostri concittadini, dai ragazzi delle scuole alla cittadinanza in generale, sui temi relativi agli animali, dalla loro corretta gestione alla giusta convivenza, promuovendo campagne contro l’abbandono e i maltrattamenti e a sostegno della sterilizzazione dei felini, ha spiegato il delegato al benessere animale.

(Visited 41 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *