Le armi degli animali. Quando vengono usati artigli, corna e denti?

Ogni animale fa affidamento su un’arma di qualche tipo. Lo racconta il documentario Armi animali, in onda questa sera, domenica 19 febbraio, alle 21.15 su Rai 5. Gatti e aquile hanno gli artigli, mentre i cani, animali domestici per eccellenza, sfoggiano una dentatura di tutto rispetto. In alcuni casi le armi sono diventate straordinariamente fuori misura come nel caso di zanne, corna e artigli di alcune specie. Le armi di cui dispongono gli animali hanno vari utilizzi: dalla cattura di prede, all’allontanamento dei nemici, fino alla ricerca di una compagna con la quale accoppiarsi. Il documentario racconta perché i granchi violinisti sfoggino arti giganti, gli alci usino le loro enormi corna per combattere i rivali e quale sia il vero scopo delle armi dei famigerati dinosauri cornuti.

E cosa accade a quelle specie che invece hanno in “dotazione” armi meno efficaci? La furbizia sembra lo strumento grazie al quale questi animali riescono a supplire alle loro mancanze, riuscendo così ad accoppiarsi, nonostante l’oggettiva debolezza delle loro armi. Come nel caso degli scarafaggi, che scavano tunnel segreti sotto i loro avversari per legarsi alle femmine, o i maschi di pecora bighorn con corna piccole, in grado di catturare la compagna senza dover combattere.

Foto di Lucian Dachman 

(Visited 46 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *