Flaco, il gufo evaso dallo zoo di Central Park, resta libero

Per due settimane, un gufo fuggito dallo zoo di Central Park di New York è volato da un albero all’altro, sfuggendo alla cattura e accumulando schiere di fan preoccupati per la sua capacità di sopravvivere da solo nella grande città. Flaco, , avrebbe sofferto la fame perché non aveva sviluppato la capacità di cacciare in cattività? Con un sospiro di sollievo collettivo, la risposta è stata un secco no: Sembra che Flaco abbia riacquistato il suo istinto e stia diventando un veterano nel lanciarsi in picchiata dal suo alto trespolo per nutrirsi dei topi del parco. Di conseguenza, i funzionari dello zoo hanno annunciato la sospensione delle operazioni di recupero, almeno per il momento, ma terranno sotto controllo la salute del gufo. La ricerca di Flaco è stata avviata il 2 febbraio dopo aver scoperto che alcuni vandali avevano tagliato le reti di acciaio inossidabile del recinto dell’uccello.

“Continueremo a monitorare Flaco e le sue attività e saremo pronti a riprendere le operazioni di recupero se dovessero mostrare qualche segno di difficoltà o sofferenza”, hanno dichiarato le responsabilità dello zoo in un comunicato. I funzionari hanno riconosciuto che il recupero di Flaco si è rivelato difficile, soprattutto “perché ha avuto molto successo nel cacciare e consumare le abbondanti prede del parco”. Di recente, i funzionari dello zoo hanno cercato di attirare Flaco con esche e registrazioni di richiami di aquile. L’animale ha mostrato un certo interesse, ma non è caduto nella trappola. 

(Visited 53 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *