I 3400 piccoli pazienti del Cras Wwf a Bergamo

Sono tantissimi e testimoniano il grande lavoro nel corso di ben 23 anni di attività. Al Centro di recupero di Valpredina del Wwf sono stati accolti e curati 3400 animali, soccorsi, curati, e poi liberati. Si tratta di fauna selvatica, per il 44% sotto protezione.

I dati conferiti di recente in Regione Lombardia parlano per l’esattezza per l’anno passato per il centro che ha sede a Cenbate Sopra, di 3.457 esemplari, 795 in più (+ 23%) rispetto al 2021. Al centro sono arrivati, nel dettaglio, 2.882 (83,37%) uccelli, 563 (16,29%) mammiferi e 12 (0,35%) rettili.

Sul sito https://www.valpredina.eu/cras_wwf/ si documenta ampiamente l’attività, compresa quella importante di divulgazione, educazione nelle scuole e di visite, utili per comprendere come sia rilevante la presenza del centro e come sia fondamentale il rispetto degli equilibri delle biodiversità.

(Visited 14 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *