L’Oipa salva Maia, il pastore tedesco chiuso nello scantinato

Maia, femmina di pastore tedesco di 7 anni, chiusa in uno scantinato buio, occupato da vecchi mobili, scatoloni, spazzatura, era costretta a vivere reclusa, dormendo in un vecchio cassettone con un cuscino zuppo di urina e feci. Quando l’hanno trovata le guardie zoofile dell’Oipa, intervenute in provincia di Alessandria dopo una segnalazione, aveva a disposizione neppure l’acqua. È stata sequestrata, a quanto riferisce l’Organizzazione internazionale protezione animali, e sanzionato il proprietario. “Ora è al sicuro in un rifugio che si sta prendendo cura di lei – spiega in una nota Cristina Destro, coordinatrice Oipa provincia -. Appena l’abbiamo tirata fuori dalla prigione, era stupita, piena di gioia per la possibilità di camminare sotto la luce del sole. Lasciata libera di scorrazzare nell’area di sgambamento del canile, era incredula e felice. È stato bello vederla rotolarsi sull’erba libera e raggiante”. Per Maia si cercano una nuova casa e una famiglia.

(Visited 14 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *