Laghetto parco degli acquedotti, denuncia di un’associazione: animali gettati da privati a rischio vita

Ancora una volta, come oramai da diversi anni accade, il laghetto del parco degli Acquedotti, area verde dell’Ente Parco Regionale dell’Appia Antica, situato nel VII Municipio di Roma, si sta prosciugando. Un guasto alla condotta dell’acqua che inspiegabilmente non viene riparato interrompe il flusso idrico. E’ così che decide di tartarughe acquatiche, pesci ed anfibi rischiano la vita e si radunano nel centro del laghetto cercando la salvezza nelle acque ancora presenti. Lo denuncia in una nota l’associazione Terra. “Gli animali agonizzano e serve un’idrobotte per alimentare le acque del laghetto. Ma quello che è più incredibile è quanto viene risposto dall’Ente Parco ai cittadini che chiamano preoccupati per le sorti delle tartarughe”.

Così, prosegue la presidente di Earth, “ci siamo rivolti al nostro ufficio legale e depositeremo una denuncia per rifiuto atti d’ufficio, e se anche solo uno di quegli animali dovesse morire per il perdurare della carenza di acqua trascineremo in tribunale Ente Parco e Comune di Roma . E’ vero che le tartarughe Trachemys non dovrebbero trovarsi in quel laghetto- conclude Coppola- come non dovrebbero trovarsi in nessun corso d’acqua o laghetto romano, ma se sono presenti è a causa dell’omessa custodia dell’area da parte di chi ha l’obbligo di vigilare, e comunque ogni animale è protetto dalla legge in egual modo senza distinguere tra selvatici o esotici: non si può lasciar agonizzare e morire degli animali senza alzare un dito, e chi ha deciso di farlo ne pagherà le conseguenze”. (fonte Dire)

(Visited 25 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *