L’intelligenza artificiale per riconoscere subito i pet

L’intelligenza artificiale sarà protagonista nel benessere degli animali. Lo potrà essere grazie al processo di riconoscimento biometrico dei soggetti. Si tratta di una applicazione che potrà portare ad un monitoraggio della fauna selvatica e quindi ad una loro più tempestiva localizzazione così come del riconoscimento facciale dei nostri animali domestici.

Petnow, il primo programma di identificazione biometrica per cani e gatti, è stato presentato di recente a Las Vegas al CES 2023. I margini di errore sono del 2%, quindi per il 98% il sistema è in grado di riconoscere il soggetto. L’impronta del naso potrà a quanto pare già da sola aiutare a risalire all’identità dell’animale.

La ricaduta nel mondo dei pet domestici è facilmente immaginabile. Sarà sufficiente scansionare il muso del nostro pet e avere la sua tracciabilità garantita.

Potrà in un futuro prossimo integrarsi al microchip?

(Visited 15 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *