Gli animali domestici nel mondo antico. Che ruolo avevano? Scopriamolo insieme

Il 2 maggio si terrà il seminario – Gli animali domestici nel mondo romano delle opere letterarie ed artistiche. Aspetti sociali, scientifici e zootecnici – nel complesso federiciano CESTEV  (Centro di servizio di Ateneo per le Scienze e Tecnologie per la Vita a Napoli. L’archeozoologo e saggista Michele Di Gerio illustrerà gli aspetti sociali, scientifici e zootecnici degli animali domestici, da reddito e da compagnia, nel mondo romano.

Il seminario sugli animali domestici, da reddito e da compagnia, nel mondo romano, darà spazio agli aspetti sociali, scientifici e zootecnici. Tra quelli sociali sarà valutato il ruolo degli animali nella collettività mentre tra gli aspetti scientifici si evidenzieranno le conoscenze dei naturalisti sulle diverse razze,il tipo di alimentazione, le malattie e la loro possibile cura. L’aspetto zootecnico risulterà attinente agli animali allevati nella villa rustica, elemento economico e sociale post-annibalico. Un ulteriore spunto che può riportare a temi di attualità è l’allevamento del cinghiale praticato dai romani già nel II e III secolo a.C. e che conviveva con i suini allo stato brado. Inoltre.

Si farà cenno all’abitudine di utilizzare il sale e/o la salamoia per le conservazione della carne bovina e suina. Le conservazione delle carni sotto sale era un modo utile e pratico di rifornire le truppe militari di un alimento fonte di proteine. Molte informazioni provengono da alcuni autori latini vissuti tra il III secolo a.C. ed il I secolo d.C.: M. Porcio Catone detto il Censore (De agri cultura), M. Terenzio Varrone (Rerum rusticarum libri tres), C. Plinio Secondo detto Plinio il Vecchio (Naturalis Historia) e L. G. Moderato Columella (De re rustica). Inoltre, Claudio Eliano (De natura animalium), scrittore romano di lingua greca, rappresenta una importante fonte insieme ad altri autori greci e latini. Le opere d’arte, rappresentate da pitture, mosaici e statue, per gran parte rinvenute a Pompei ed Ercolano, hanno fornito diverse informazioni. In molte di esse si evidenziano le caratteristiche anatomiche degli animali ed in altre si apprezza il loro habitat.

(Visited 8 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *