Cremona pet friendly, 2500 patentini in due anni

Uno dei Comuni più attivi sul fronte della formazione è senza dubbio Cremona. La città del Torrazzo ha intrapreso da tempo la strada del patentino per i proprietari. Nei giorni scorsi si è chiuso l’ultimo corso con la cerimonia di consegna degli attestati presso la sede dell’Ordine dei Veterinari di Cremona. Era presente Simona Pasquali, assessore alla Mobilità Sostenibile e Ambiente del Comune di Cremona, Maurilio Giorgi, direttore del Dipartimento Veterinario e della Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale, oltre che Laura Mori, medico veterinario esperto in comportamento animale e responsabile scientifico del progetto, Giuliana Caronna, medico veterinario e istruttore cinofilo, e Massimiliano Spotti, medico veterinario e dipendente ATS Val Padana.

Il corso, così come prevede la normativa che risale al 2009, è stato organizzato dall’Ordine dei medici veterinari,
l’ATS Val Padana con la collaborazione di Pet Academy, patrocinato dal Comune di Mantova. In due anni i patentini hanno raggiunto quota 2.500 unità, grazie anche al corso che si è potuto svolgere da remoto. Il corso ha avuto una durata di 14 ore (10 quelle minime richieste). Per chiudere il percorso formativo c’è stata una valutazioe al Parco Asia concesso dall’amministrazione comunale.

Vale la pena porsi una domanda. Perché Cremona e non anche altri Comuni, o tutti i Comuni per diffondere la cultura del benessere animale, della conoscenza?

Eppure il patentino è ormai incardinato nel sistema normartivo (art. 1, comma 4 dell’ordinanza 3 marzo 2009 e successive modifiche), ha una valenza etologica, di civiltà e di prevenzione. I sindaci hanno una grande responsabilità…

(Visited 9 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *