E’ la giornata dei pappagalli. Rispettiamo tutti gli animali esotici

Come per tanti altri pet, anche per i pappagalli in tutte le loro declinazioni, viene celebrata una giornata in cui ricordarli. Oggi, 31 maggio è il giorno dedicato è a loro.

Intelligenti, longevi, colorati, empatici, rappresentano da tanti anni una compagnia preziosa per grandi e piccoli. Sempre più nel tempo il dibattito sul loro benessere e sulla loro origine si è correttamente ampliato, per rispetto di questi animali straordinari e perché fortunatamente la società che evolve cambia atteggiamento e sposta la sua attenzione sul loro benessere.

Si tratta di animali infatti esotici, definiti anche non convenzionali. La legislazione si è allineata alle richieste dell’opinione pubblica e delle associazioni, per garantire i loro diritti e chiudere, finalmente, ai traffici illegali.

Il nostro Paese lo ha fatto dal 27 ottobre 2022. Ora lo Stato li considera animali da compagnia, assieme a conigli, roditori, rettili, anfibi, pesci e altri uccelli.

E’ un grande passo avanti perché gli animali di specie esotiche e selvatiche “da compagnia” non potranno essere più prelevati, finalmente, dal loro ambiente naturale per farne dei pet.

E’ la sola via legale per stroncare il traffico illecito, la violazione di habitat animali e forestali in cui vivono gli esotici, alimentando mafie e criminalità, senza parlare dei criteri di trasporto che violano le più elementari norme sulla salute e il benessere.

Complessivamente, infatti, la Lav ha di recente stimato che la nuova legge abbia salvato la vita a 1,2 milioni di animali esotici, molti dei quali, appunto pappagalli.

Foto di thaaii la 

(Visited 11 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *