Il museo zoologico di Zurigo deve decontaminare 8mila animali imbalsamati

Il museo zoologico dell’Università di Zurigo è alle prese con una bonifica di dimensioni titaniche. Dovrà decontaminare dalla polvere fuoriuscita da 8000 mila animali imbalsamati altrettanti soggetti patrimonio dell’esposizione. La ragione sta nel fatto che circa 8000 uccelli e mammiferi imbalsamati fino agli anni ’80 venivano imbalsamati con triossido di arsenico e altre sostanze a base di mercurio. I prodotti nel tempo sono fuoriusciti contaminando la polvere che si è depositata sui corpi. Da qui l’urgenza di procedere alla bonifica.

La “caccia” al decontaminatore è già iniziata, tanto che la piattaforma Simap, dove vengono pubblicati gli appalti pubblici, riporta che l’ateneo sta cercando un fornitore.

Non sarà una passeggiata. Resta da chiedersi: se a Zurigo è così, negli altri musei come stanno le cose?

Foto fonte Museo zoologico di Zurigo

(Visited 11 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *