Orsi trentino, 15 esposti dalle associazioni su gestione emergenza della Provincia

Sono 15 gli esposti presentati in procura a Trento dalle associazioni animaliste che contestano la gestione dell’emergenza orsi da parte della Provincia autonoma. Atti che hanno indotto la magistratura ad aprire un fascicolo. 

In attesa della sentenza del 27 giugno del Tar, che dovrà esprimersi se confermare o annullare l’ordinanza di abbattimento dell’orsa JJ4 resasi responsabile dell’aggressione mortale del runner 26enne Andrea Papi, gli attivisti chiedono alla procura di “fare luce sulle modalità di gestione del progetto Life Ursus da parte dell’amministrazione autonoma” e “dei dispositivi di dissuasione e di informazione messi in atto dalla medesima amministrazione per comunicare a residenti e turisti le aree popolate dai plantigradi”. 

Intanto nel sito della Provincia, precisamente nella sezione dedicata ai grandi carnivori, è stato inaugurato un nuovo spazio di informazione con le mappe in costante aggiornamento degli avvistamenti di femmine di orso insieme ai propri cuccioli. Sulla mappa gli avvistamenti sono contrassegnati con dei cerchi gialli che hanno diametro di quattro chilometri di diametro. La mappa riporta e aggiorna costantemente le segnalazioni delle cucciolate sul territorio provinciale nell’anno in corso.

(Visited 8 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *