Giornata del cane – Il quattrozampe che ascolta più le donne che gli uomini

I cani ascoltano le donne più degli uomini. In generale, infatti, i nostri amici a quattro zampe prestano maggiore attenzione quando ci si rivolge direttamente a loro, specie se a parlare sono persone di sesso femminile. A descrivere questa loro caratteristica, in occasione della giornata internazionale del cane che si celebra il 26 agosto, è una ricerca della Eötvös Loránd University, pubblicata su Communications Biology. 

“La maggiore sensibilità del cervello dei cani al discorso rivolto a loro parlato specificatamente dalle donne – rileva Anna Gábor, co-autrice dello studio- potrebbe essere dovuta al fatto che queste ultime parlano più spesso ai cani con una prosodia volutamente esagerata agli uomini” . Spesso un’azione simile viene fatta anche nei confronti dei bambini, parlando loro con intonazioni e un linguaggio dedicato, ei risultati in termini di sviluppo cerebrale sono importanti. I ricercatori ungheresi hanno misurato l’attività cerebrale dei cani tramite risonanza magnetica funzionale. Mentre veniva eseguito l’esame, cani di famiglia addestrati e coscienti hanno ascoltato i discorsi diretti a loro, a neonati e ad adulti registrati da 12 donne e 12 uomini nelle interazioni della vita reale. Lo studio ha mostrato che le regioni uditive del cervello dei cani hanno risposto di più al discorso diretto a loro o ai bambini che a quello diretto agli adulti. È interessante notare che la sensibilità del cervello dei cani era più pronunciata quando a parlare erano donne ed era influenzata dal tono della voce e dalla sua variazione. Questi risultati suggeriscono per il team di ricerca che il modo in cui parliamo ai nostri cani è importante e che il loro cervello è particolarmente sensibile alla prosodia volutamente esagerata tipica della voce femminile.

(Visited 17 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *