Sequestrate in un circo nel napoletano 8 tigri, molte mutilate

Otto tigri di un circo ad Afragola, nel Napoletano, sono stati sequestrate a seguito di controlli a cura dei carabinieri forestali del nucleo Cites di Napoli, affiancati dal servizio veterinario della Asl Napoli 2 Nord, perché detenute in condizioni non idonee. Due degli otto esemplari presentavano l’asportazione chirurgica degli artigli, un’operazione vietata dalla legge perché comporta una mutilazione permanente dell’animale, ed altri due erano privi della documentazione necessaria. 

Un 59enne, risultato proprietario degli animali, è stato denunciato. Questo circo già in passato era stato oggetto di denuncia da parte di Europa Verde. E proprio la scorsa domenica c’era stata l’ennesima manifestazione contro il circo con  animali  nel quartiere napoletano di Fuorigrotta organizzata da associazioni animaliste con la partecipazione del deputato di Avs Francesco Emilio Borrelli, la consigliera di Demos-Europa Verde del gruppo Misto della Regione Campania Roberta Gaeta e il consigliere municipale Salvatore Orga. 

“Da tempo portiamo avanti la battaglia – sostengono congiuntamente Borrelli e Gaeta – per mettere fine allo sfruttamento degli  animali nei circhi. Un’attività indecente, addirittura favorita dal ministero della Cultura che non ha ancora dato attuazione a una normativa del 2021 che ne prevede la dismissione progressiva. E’ vergognoso che questo genere di spettacoli usufruisca di fondi pubblici dello Stato che dovrebbero, al contrario, essere riservati solo alle attività circensi senza  animali . Per ben quattro volte è stata rinviata l’attuazione della norma ma noi continueremo questa battaglia di civiltà. Gli  animali non possono trascorrere tutta la loro vita in cattività. E’ una tortura inaccettabile. Non c’è nulla di bello nell’esibizione della sofferenza degli  animali. Questo non è divertimento e non può essere mostrato ai bambini”. 

Per Salvatore Iavarone del gruppo territoriale del Sole che Ride e consigliere comunale di Europa Verde a Casoria “è inaccettabile che  animali  che dovrebbero vivere in libertà sono costretti a vivere in queste condizioni. Mi sto battendo affinché sia ​​impedita la presenza dei circhi con  animali  sui nostri territori. Le stesse proposte saranno a giorni presentate anche nel comune di Afragola”. 

(Visited 31 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *