Coccìa: Cani piccoli ‘highlander’ rispetto a quelli grandi

Cani piccoli ‘highlander’ rispetto a quelli grandi. “Nella mia professione di veterinario ho la fortuna di visitare 20 cani al giorno tra grandi e piccoli, li faccio nascere e ahimè li vedo lasciarci per malattie irreversibili o per morte naturale. In 30 anni di lavoro, nella mia statistica e della struttura in cui lavoro posso confermare che i cani di piccola taglia vivono più di quelli grandi: tra la grandezza e la lunghezza della vita c’è un legame direttamente proporzionale. I cani più sono piccoli e più vivono a lungo. Razze come il chihuahua, lo yorkshire, il volpino, hanno una vita media di 10-14 anni. Ma ho in cura un chihuahua femmina di 18 anni”. 

Così Federico Coccìa, medico veterinario a Roma e dottore di ricerca all’università di Teramo, commenta all’Adnkronos Salute un nuovo studio pubblicato su ‘Plos One’, che potrebbe aiutare a comprendere ea spiegare un dato: in media, i cani più piccoli tendino a vivere più a lungo dei cani più grandi. 

“Le razze grandi come l’alano, il cane corso (il maschio vive in media 8 anni, ma la femmina è un po’ più longeva), il San Bernardo, il mastino napoletano, il maremmano – prosegue l’esperto – hanno una vita media di 8-10 anni. Poi ci sono sempre le eccezioni che confermano la regola: ho avuto in cura un cane corso maschio che è vissuto 14 anni, ma è una caso straordinario”, precisa il veterinario. 

“Ma non vanno dimenticati – aggiunge – ultimi ma non ultimi, i meticci grandi, medi e piccoli. Questi sono più longevi, sia come taglia grande che piccola, dei cani di razza. Possiamo dire che sono naturalmente più forti”. 

(Visited 8 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *