Università veterinaria di Lodi, i cani entrano in Facoltà

Portare il proprio cane con sé sul posto di lavoro. Dopo due anni di sperimentazione, il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Scienze Animali della Statale di Milano con sede a Lodi ha attivato un accordo interno che prevede che le persone che vi lavorano, dal personale tecnico-bibliotecario agli assegnisti, dai dottorandi ai borsisti, possano portare con sé il proprio cane durante l’orario lavorativo. E sono già 40 le persone che hanno ricevuto l’autorizzazione o hanno fatto domanda. L’accordo, promosso da Clara Palestrini e da Gustavo Gandini, docenti di Medicina Veterinaria e Scienze e Tecnologie Animali, intende venire incontro alle necessità di coloro che hanno un cane e che vogliono condividere più tempo possibile col proprio animale, ma intende anche tutelare, attraverso un molto dettagliato, chi invece preferirebbe non avere un cane come vicino di scrivania.

 A chi vuole portare il proprio cane in Facoltà viene richiesta, infatti, oltre all’iscrizione all’anagrafe degli Animali d’affezione, la stipula di un’assicurazione per danni contro terzi, un certificato di buona salute e la frequenza di un percorso formativo per una corretta gestione ed educazione del proprio cane, “il Patentino”, istituito da Decreto Ministeriale per i proprietari di posso. “Esiste una sempre maggiore sensibilità nei confronti della possibilità di portare i propri cani con sé al lavoro- spiega Mauro Di Giancamillo, direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Scienze Animali – e in Italia ci si sta organizzando a tal proposito. In particolare, abbiamo pensato di rendere questa iniziativa, realizzata proprio nel Dipartimento che all’interno della Statale lavora con gli Animali, costruttiva dal punto di vista educativo e formativo per rappresentare un esempio di corretta convivenza, formazione, innovazione, rispetto delle regole, del benessere e della sensibilità di uomini e Animali”.

(foto e fonte Dire)

(Visited 21 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *