Nel Gran Paradiso avvistata la lince

 Nelle scorse settimane, i guardaparco del Parco nazionale Gran Paradiso hanno confermato l’avvistamento di una lince all’interno dell’area protetta, con l’ausilio di una fototrappola che ha immortalato l’animale, rendendo certa la segnalazione. “Si tratta, con ogni probabilità, di un individuo in dispersione, alla ricerca di nuovi territori e, per il momento, l’ente Parco ha deciso di non rendere noto il luogo esatto dell’avvistamento per proseguire le verifiche sull’effettiva presenza”, si legge in una nota. Il Parco spiega che fin dagli anni ’80 “si sono registrati avvistamenti dubbi e, nel tempo, sono pervenute segnalazioni di possibili osservazioni o di segni di presenza”, ma “è la prima volta che questa viene documentata con certezza”. L’ultimo dato di presenza certa della lince nel territorio del Parco risale infatti al 1916, quando l’area protetta non era ancora stata istituita. Ai tempi della riserva reale di caccia, frequenti sono stati gli abbattimenti attuati dalle guardie che erano incentivate al prelievo di quello che era considerato un nemico dello Stambecco. Sulle Alpi la lince si è estinta agli inizi del ‘900, a causa della persecuzione dell’uomo, e solo recentemente è ricomparsa in Italia, con esemplari che probabilmente provengono da Svizzera e Slovenia. Osservazioni di lince sono state di recente effettuate anche in Valle d’Aosta, confermate dal Corpo forestale regionale e queste ripetute segnalazioni fanno presagire la possibilità di un ritorno dell’animale.

(Visited 25 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *