Il benessere di cani e gatti in primavera

L’arrivo della primavera è sempre un momento di cambiamenti non solo per per gli esseri umani ma anche per gli animali. Arrivano nuovi odori, colori, le fioriture, la consistenza dell’erba e dei prati, un maggior numero di ore di luce e le giornate più calde: con il risveglio della natura anche gli amici a 4 zampe, come le persone, vivono una stagione di passaggio potenzialmente destabilizzante.

In primavera, con il maggior numero di ore luce, si produce un regolamento dei ritmi circadiani regolari dall’ipofisi che determina l’inizio di una nuova fase. I più esposti ad un possibile disorientamento sono i cuccioli, i cani più giovani, che non hanno ancora memorizzato o vissuto l’esperienza del passaggio stagionale e per i quali è tutto davvero nuovo: devono familiarizzare con tanti elementi che non conoscevano. I cani più giovani, cuccioli e adolescenti, avranno un maggiore desiderio di esplorare, di fare passeggiate più lunghe, di giocare in libertà. È sicuramente questo il momento giusto per aiutarli a socializzare, per restare all’aperto più a lungo, accompagnarli nella scoperta di luoghi e cose nuove, lasciarli incontrare e giocare con altri cani, favorendo nuove esperienze sociali. Anche per i cani più anziani e poco attivi, che magari in inverno sono usciti poco, può essere un ottimo momento per ritrovare vigore fisico cui si accompagna un migliore tono dell’umore. Importante, però, ricordare che i cani sono più sensibili degli umani al calore e se le passeggiate si allungano e l’attività fisica si intensifica sarà necessaria più acqua da rendere sempre disponibile.

(Visited 26 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *